Morte ospedaliera sospetta

Morte ospedaliera sospetta

Nei peggiori dei casi, purtroppo, le conseguenze dell’errore sanitario provocano danni irreparabili ed il paziente muore. Il dolore della perdita di un congiunto rimarrà inconsolabile ma, talvolta, ottenere un risarcimento economico equivale a poter dimostrare la realtà dei fatti ed acclarare la responsabilità dei sanitari e le tragiche conseguenze del loro operato.

In questo caso, ovviamente, sono i parenti prossimi a poter ottenere un risarcimento economico per la perdita del congiunto.

  • entrambi i genitori
  • i fratelli e le sorelle
  • i figli e le figlie
  • il marito o la moglie
  • i nonni e le nonne

Le cause più comuni di morti sospette in ospedale sono:

  • sottovalutazione dei sintomi o delle patologie
  • mancato o errato monitoraggio dei parametri vitali
  • mancato o errato inserimento di dati importanti all’interno delle cartelle cliniche (prescrizioni farmacologiche, allergie, anamnesi, etc.)
  • somministrazione del farmaco sbagliato, o con dosaggio sbagliato
  • contrazione di infezioni nosocomiali
  • mancata prevenzione delle complicanze legate alla lunga degenza o alla prolungata immobilità a letto (trombosi, embolie)